Il problema “mafie” nel sud pontino e più in generale nel Basso Lazio.Se non vi si manderanno investigatori preparati e specializzati in particolare nella lotta alle mafie e Prefetti che sappiano e vogliano fare seriamente l’azione preventiva antimafia come prescrive la legge,la situazione peggiorerà sempre.Lo stiamo gridando da almeno un decennio,ma é come parlare al vento.L’impressione che se ne ricava é che ci sia un piano occulto di resa alla camorra ed alle altre organizzazioni criminali e di cessione del controllo del territorio del Basso Lazio da parte dello Stato.C’é qualcuno che vuole che le cose vadano così,altrimenti non si giustificherebbe il fatto che Prefetti bravi e validi come Bruno Frattasi vengono subito mandati via e sostituiti da altri che fanno poco o niente per attaccare lo statu quo e non si qualificano le forze dell’ordine mandando personale di prim’ordine.Al fronte si mandano truppe e comandanti scelti……………………!!!!!!!!!!!!!!!

Ti potrebbe anche interessare...