C’è da tempo in provincia di Latina un pericoloso disegno di delegittimare la Magistratura inquirente e tutti i soggetti istituzionali e non che si battono in difesa di uno Stato di diritto e civile. Un piano eversivo che è apparso evidente in tutta la sua brutalità quando sono stati definiti “pezzi deviati dello Stato” quanti, prefetti, rappresentanti delle forze dell’ordine, magistrati ecc., indagavano sulle mafie a Fondi. La relazione della Commissione di accesso agli atti di quel Comune fu definitta “una patacca”. Oggi si continuano ad usare parole forti contro i magistrati della Procura di Latina che si interessino di quel territorio. Ciò che inquieta è il silenzio generale, anche di tutti coloro, partiti e parlamentari di centrosinistra, che si riempiono la bocca di parole… come legalità e lotta alle mafie… senza fare assolutamente niente. Piombando nel mutismo, quando, invece, dovrebbero parlare a voce alta. L’antimafia del nulla, parolaia che non serve a niente. Anzi, è addirittura dannosa perché crea solo confusione

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.