“MAFIA PULITA”: Elio Veltri e Antonio Laudati, invito per le presentazioni

Elio Veltri, Antonio Laudati

Mafia pulita

»Le Spade« 240 pagine – 14,60 euro

In libreria: 18 giugno 2009

La Mafia Spa è la più grande azienda italiana per fatturato. Oggi non ha più bisogno di uccidere: compra. Il suo patrimonio potrebbe da solo colmare il debito pubblico italiano. È una multinazionale del crimine da mille miliardi di dollari, un grande gruppo finanziario con dirigenti e quadri, un universo in cui si coniugano arcaicità e modernità, localismo e globalizzazione. Cinque i personaggi simbolo della Mafia pulita qui raccontati da Elio Veltri. Storie vere tratte dai materiali inediti dei processi che li riguardano: affiliati della ’ndrangheta, organici di Cosa Nostra e camorristi insospettabili. Una mafia invisibile che frequenta i salotti dell’alta finanza e parla più lingue, con donne che dal carcere gestiscono il mercato del falso, avvocati che hanno fatto delle discariche un affare miliardario, broker che trattano con i narcotrafficanti e fattorini che viaggiano in Ferrari organizzando traffici illegali alla luce del sole. A ogni storia nel testo fa da contrappunto la riflessione di Antonio Laudati, tra i massimi esperti di organizzazioni criminali in ambito transnazionale. La mafia si è irradiata come un golpe strisciante nel Nord Italia, si è infiltrata nelle banche, in ampi settori della vita pubblica, e utilizza a suo vantaggio il flusso di denaro sporco proveniente da attività illegali, reinvestendolo poi in economia legale. Penetra così dentro imprese sane, impone i propri metodi e cambia per sempre le regole del gioco.

Elio Veltri, medico chirurgo, è stato sindaco di Pavia, consigliere della Regione Lombardia, deputato dell’Ulivo, membro delle commissioni Affari Costituzionali, Anticorruzione, Giustizia e antimafia. Ha pubblicato, tra l’altro: Milano degli scandali (con Gianni Barbacetto), 1991; DA CRAXI a craxi, 1993; L’odore dei soldi (con Marco Travaglio), 2001; Le toghe rosse, 2002; La legge dell’impunità, 2003; e, per Longanesi, Il governo dei conflitti (con Francesco Paola), 2006 e Il topino intrappolato, 2008.

Antonio Laudati, magistrato (Consigliere di Cassazione), attualmente è Direttore generale della giustizia penale presso il ministero della Giustizia. È stato per molti anni Pubblico ministero alla Procura nazionale antimafia e prima alla Direzione distrettuale antimafia di Napoli. È esperto di cooperazione internazionale e ha pubblicato studi sul contrasto patrimoniale alla criminalità organizzata. Ha presieduto, presso il Consiglio dell’Unione europea, il Gruppo multidisciplinare per il contrasto al crimine organizzato.

INVITO PER LE PRESENTAZIONI A ROMA E MILANO

Roma, Mercoledì, 24 giugno 2009

ore 18.00

Campidoglio – Palazzo Senatorio

Sala del Carroccio

Mafia pulita

con gli autori

Elio Veltri e Antonio Laudati

ne parlano

il Ministro Angelino Alfano,

il capo della polizia Antonio Manganelli

il Procuratore Nazionale Antimafia Pietro Grasso

il ministro Andrea Ronchi

Conduce l’incontro

Gigi Marzullo

——————————————————————————————–

Milano, Martedì, 23 giugno 2009

ore 18.00

Circolo della Stampa

Corso Venezia, 16

Mafia pulita

Con gli autori

Elio Veltri e Antonio Laudati

ne parlano

Clementina Forleo, Philippe Daverio,

Ignazio La Russa e Milly Moratti

Conduce l’incontro David Parenzo

Archivi