Ventotene: una situazione non più tollerabile

Associazione Regionale del Lazio per la lotta contro le illegalità e le mafie “Antonino Caponnetto”
info@comitato-antimafia-lt.org
www.comitato-antimafia-lt.org

Latina, 15 novembre 2008

Al Ministro dell’Interno – ROMA
Al Prefetto di LATINA

OGGETTO: Comune di Ventotene

Numerosissime note inviate da questa Associazione relativamente a vari casi di illegalità esistenti sul territorio dell’isola di Ventotene non hanno avuto, ad oggi, alcun esito.

Ciò ha contribuito al diffondersi di una sensazione di impunità che non fa onore alle Istituzioni.

In particolare nel settore dell’edilizia ci sono situazioni di palesi e persistenti violazioni di leggi che non possono essere più tollerate.

E’ stata rilevata la presenza sull’isola di una quindicina di cantieri abusivi, oltreché di numerosi casi di “ lavoro nero”.

Persone vicine alla scrivente Associazione hanno oralmente fornito al personale della Stazione locale dei Carabinieri notizie dettagliate al riguardo.

Ma, a quanto pare, la situazione non solo non è mutata, ma, al contrario, è addirittura peggiorata.

Sull’isola di Ventotene ci sono presidi, oltreché dei Carabinieri, anche della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera. Purtuttavia, almeno per quanto riguarda i fenomeni dell’abusivismo edilizio e del lavoro nero, non sembra che finora sia stata svolta un’azione efficace di contrasto.

La scrivente si è vista, pertanto, costretta a chiedere il personale intervento delle SS. LL. al fine di mettere fine ad una situazione non più accettabile.

Distinti saluti

IL SEGRETARIO REGIONALE
Dr. Elvio Di Cesare

Archivi