Un colpo mortale assestato oggi dal Comando Gruppo della Guardia di Finanza di Formia. Un grazie affettuoso da parte dell’Associazione Caponnetto

UN COLPO GROSSO, TUTTO MERITO DEL GRUPPO DELLA GUARDIA DI FINANZA DI FORMIA LA QUALE HA LAVORATO INTENSAMENTE PER OLTRE UN ANNO COORDINATA DALLA DDA DI NAPOLI
Un grazie sentito ed affettuoso al Colonnello Brioschi, già Comandante fino a giugno scorso del Gruppo delle Fiamme Gialle di Formia ed ai suoi due strettissimi collaboratori di cui per ovvie ragioni non facciamo i nomi, i quali per oltre un anno, andando avanti ed indietro da Formia a Napoli ed in provincia di Caserta e viceversa, sono riusciti ad assestare un colpo mortale ad una di capitali di dubbia provenienza sia in Campania che nel Lazio ed anche altrove facenti capo ad un noto soggetto.
Proprietà a non finire, palazzi, conti correnti bancari, imbarcazioni, stazioni di servizio ecc..
Non solo in provincia di Caserta ed a Napoli, ma anche nel Lazio, a Formia e Roma.
A Formia un palazzo ed un Centro Medico.
Un lavoro certosino, attento, profondo che è servito a mettere a nudo quanto nessuno era riuscito a fare finora e quanto spudoratamente molti hanno tentato fino a poco fa di non vedere e di negare.
Dobbiamo essere grati anche a chi nell’ombra ha aiutato, per come ha potuto, gli investigatori
istituzionali, certi della loro bravura e del loro forte senso di fedeltà alle Istituzioni.
Vorremmo citarli tutti, ma non possiamo per non esporli.
Siamo obbligati al silenzio ed alla riservatezza assoluti.
Li abbracciamo, comunque, tutti idealmente, li ringraziamo con calore e li assicuriamo che l’Associazione Caponnetto sarà sempre al loro fianco a combattere per la Giustizia vera e lo Stato di diritto.
Un grazie anche al Dr. Conzo della DDA di Napoli che ha coordinato inizialmente le indagini ed ai magistrati di Santa Maria Capua Vetere che hanno emesso le misure oggi rese note ed ai quali è passata la competenza.
Piano piano, uno alla volta, tutti i nodi vengono e verranno al pettine.

Archivi