ROMA. DISFUNZIONI CANCELLERIA RIESAME, PROCURA APRE FASCICOLO. TRASFERITE 23 PERSONE

La Procura della Repubblica di Roma ha aperto un fascicolo di indagine, ipotizzando il reato d’abuso d’ufficio contro ignoti, sulle disfunzioni che hanno provocato il trasferimento in massa delle 23 persone addette alla cancelleria del Tribunale del riesame e parte dei funzionari dell’ufficio di sorveglianza. La decisione di trasferire il personale e’ stata presa dal primo dirigente amministrativo Marisa Lia che nel giro di 48 ore ha azzerato l’organico dell’ufficio sostituendolo con altri funzionari provenienti per la maggior parte dalle sezioni civili del Tribunale.

Ad aprire il fascicolo e’ stato il procuratore della Repubblica Giovanni Ferrara anche in considerazione del fatto che il suo ufficio aveva gia’ da tempo aperto un’analoga indagine sempre riguardante disfunzioni e ritardi che hanno riguardato da una parte la possibilita’ che in seguito ai disguidi tornassero in liberta’ detenuti anticipatamente dall’altro inammissibili ritardi nelle notifiche di atti nell’ambito di delicate indagini. Tra queste il sequestro del complesso edilizio che ospita l’universita’ Luiss a Roma, la scarcerazione di imputati coinvolti in un’inchiesta di attivita’ mafiose nel Comune di Fondi ed altre analoghe procedure di sequestro.

(Tratto da Libero News)

Archivi