RIVEVIAMO E PUBBLICHIAMO QUESTA NOTA RICEVUTA DALLA SEGRETERIA REGIONALE DEL CSA DI ISERNIA PERCHE’ NON SIAMO SOLITI CENSURARE CHICCHESSIA ED ANCHE PERCHE’ CONDIVIDIAMO LA SODDISFAZIONE ESPRESSA A FAVORE DEI DIPENDENTI COMUNALI PER UN ATTO A QUANTO PARE INGIUSTO. LA RACCOMANDAZIONE,PERO’,CHE RINNOVIAMO A TUTTI E’ DI NON DIMENTICARE MAI CHE LA NOSTRA E’ UN’ASSOCIAZIONE ANTIMAFIA CHE TRATTA ,QUINDI,ESCLUSIVAMENTE TEMI CHE RIGUARDINO LE ATTIVITA’ DELLE MAFIE O ,COMUNQUE,CONNESSI CON ATTI E COMPORTAMENTI DI NATURA MAFIOSA

CSA REGIONI AUTONOMIE LOCALI

SEGRETERIA PROVINCIALE DI ISERNIA –  CSA

csaentilocali@gmail.com

Via Tintoretto,1 86170 ISERNIA Telefax. 086526039

Isernia, 06.12.2012

Al Sig. Sindaco del Comune di

I  S  E  R  N  I  A

Agli organi di stampa

Oggetto: L’Amministrazione comunale De Vivo rassicura i dipendenti colpiti dagli ingiusti provvedimenti

commissariali.

Questo Sindacato prende atto delle dichiarazioni rese attraverso la stampa locale di oggi dall’Amministrazione comunale De Vivo,  la quale pare che voglia annullare alcuni provvedimenti emessi dall’ex Commissario Prefettizio Vardè, riguardanti il personale.

Ricordiamo infatti che il Commissario, qualche giorno prima di andare via, unitamente all’attuale Segretario Comunale, fece recapitare ai dipendenti avvii di procedimenti a loro carico, perché  gli Ispettori del Ministero delle Finanze in sede di Ispezione avrebbero accertato moltissime illegittimità nel Comune di Isernia commesse nel “decennio”.

Con sommo piacere condividiamo le buone intenzioni dell’attuale amministrazione e attendiamo, come sindacato, la convocazione del tavolo sindacale per discutere di questo argomento e degli altri numerosi problemi rimasti tutti irrisolti, quali, il fondo del personale,  gli incarichi di posizioni organizzative, le alte professionalità, le responsabilità di servizio, gli incarichi di Dirigenti (attualmente poco chiari), i compensi legali ecc.

Attendiamo in particolare il rilascio di copia della famosa relazione con la quale gli Ispettori del Ministero delle Finanze hanno rilevato le moltissime illegittimità presso il Comune di Isernia commesse nel famoso decennio.

Attendiamo di sapere, cosa vorrà fare la nuova amministrazione riguardo a tutte quelle delibere che la Giunta Comunale Melogli, adottò pochi giorni prima delle elezioni del maggio 2012, con le quali incaricava alcuni avvocati esterni, ma vicini, per difendere Amministratori e Dirigenti comunali indagati e imputati in numerosi procedimenti penali che a nostro avviso di certo non avevano agito nell’interesse del Comune di Isernia.

Attendiamo di sapere cosa vorrà fare riguardo all’attuale regolamento comunale che prevede la corresponsione di ingenti somme di denaro in favore del dipendente comunale che esercita la funzione di avvocato, tenuto conto che questo sindacato lo ha sempre contestato e ne ha chiesto l’immediata revoca e tenuto conto altresì che anche gli Ispettori del Ministero hanno ravvisato la sua illegittimità.

Cosa vorrà fare riguardo alle ingenti somme di denaro che taluni dirigenti hanno percepito negli anni del decennio nonostante non ne avessero diritto.

Nell’attesa di essere convocati per discutere dei suddetti problemi ed anche degli altri, auguriamo alla nuova amministrazione buon lavoro e speriamo che si possa chiudere definitivamente la brutta pagina del decennio.

Il Coordinatore Provinciale del CSA

(Feliciantonio Di Schiavi)

Archivi