Ordine del giorno di Sinistra e Libertà sul mancato scioglimento da parte dell’Amministrazione comunale di Fondi da parte del Governo

ODG – Sul mancato scioglimento del Consiglio Comunale di Fondi (LT)

L’Assemblea Nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà reputa grave la decisione del Consiglio dei Ministri di “non decidere” sul “Caso Fondi” dopo che le relazioni del Ministro dell’Interno e del Prefetto di Latina richiedevano con urgenza lo scioglimento del Consiglio Comunale a causa delle pesanti infiltrazioni malavitose.

Le “dimissioni strumentali” del Sindaco e del Consiglio Comunale per evitare lo scioglimento ai sensi dell’Art. 143 del TUEL rappresenta un precedente gravissimo che rischia di mettere in discussione in tutti casi futuri l’istituto giuridico dello scioglimento che invece rappresenta un fondamentale strumento preventivo e di rottura dei legami tra il potere politico e le organizzazioni malavitose.

Infatti molti di quei consiglieri comunali potranno ricandidarsi nelle prossime elezioni amministrative di marzo 2010.

Pertanto Sinistra Ecologia e Libertà continuerà il proprio impegno ed il proprio sostegno a tutte le iniziative di partecipazione democratica e di contrasto alle mafie che verranno messe in atto nel territorio di Fondi e del Sud Pontino in cui le dinamiche malavitose rischiano di inquinare le attività economiche ed il vivere civile di quelle comunità.

Roma, 20 dicembre 2009

Francesco Forgione

Umberto Barbato

Renato Malinconico

Giuseppe Merluzzi

Ersilia Vitiello

Giuseppe Bortone

Paolo Di Cesare

Patrizio Lisi

Federico D’Arcangeli

Archivi