Menomale che Ignazio c’è!

Con grande gioia, quasi increduli, apprendiamo dal Presidente dell’Associazione Testimoni di Giustizia Ignazio Cutrò che la manifestazione programmata per il 19 c. m mese è stata revocata in quanto il V. Ministro degli Interni Bubbico ha assunto ieri sera impegno con lui e con una delegazione che lo ha accompagnato che entro due mesi il Governo avrebbe risolto i problemi relativi all’inserimento lavorativo dei Testimoni di Giustizia ed altri ancora.

Non abbiamo notizie circa il problema della ricostituzione o meno della Commissione Centrale ex art.10 che riteniamo, al momento, il più urgente.

Noi crediamo alla buona fede di Ignazio, ma dobbiamo dire con estrema franchezza che, almeno stando alle notizie che egli ci ha fornito, nutriamo qualche dubbio circa la tempistica che il V. Ministro Bubbico ha esposto in merito alla soluzione dei problemi.

L’On. Bubbico, infatti, prima diceva che in poche settimane si sarebbe risolto tutto, poi con Cutrò ha parlato di due mesi, mentre al cronista dell’Espresso di cui abbiamo pubblicato il servizio sulle nostre bacheche di Facebook ha parlato di 6 mesi.

A fronte di una situazione che vede i Testimoni e le loro famiglie costretti a vivere in una situazione che definire drammatica significa dir poco, non sarebbe male se il Ministero degli Interni emettesse un comunicato ufficiale che faccia chiarezza su tutti gli impegni che sente di assumere.

La Commissione Centrale entro quanto tempo sarà ricostituita, se sarà ancora ricostituita?

O i 6 mesi dei quali si parla sull’Espresso riguardano anche tale ricostituzione?

Un giallo che ci sta creando un senso di angoscia infinita e che, , oltre a noi, soprattutto, colpisce i Testimoni di Giustizia e le loro famiglie.

Di fronte a queste nebbie bene ha fatto un altro Testimone di Giustizia, Luigi Coppola, a chiedere a Bubbico un appuntamento per lui ed una delegazione di Testimoni della Campania per ottenere chiarimenti ed assicurazioni precise su tutto

 

 

 

Quelle parole dette i tv dal Vice Ministro Bubbico c è le ritroviamo in forma diversa ma con lo stesso contenuto nel messaggio di Cutro’ le poche settimane promesse da Bubbico diventano mesi o forse anni, la promessa resta fine a se stessa.
Noi tutti no possiamo non credere alla buona fede di Ignazio Cutro’& company, ma ci resta un dubbio a cui solo Il Nostro amico Cutro’ potrà dare risposta.
In un momento cosi difficile e delicato, dove tutti i Tdg soffrono lo stato di abbandono e la non attuazione dell commissione centrake ex art 10 e la relativa delega.
Pretendiamo che la discussione avvenuta presso il Viminale con il vice ministro bubbico venga resa pubblica ai testimoni siamo sicuri che tutto è stato fatto per il bene comune ma vorremmo che il sig. CUTRO’ la prossima volta non lanci proclami se non sicuro di poter attuare tali manifestazioni anche perché l sol illusione rende ancora più fragili lo stato dei testimoni di giustizia.
Ci appelliamo al ministro alfano ed al vice ministro bubbico di farci capire il come tra due mesi risolveranno il problema dei testimoni.

Archivi