meccanismo di assunzioni nei cantieri scuola della XVI Comunità Montana

Latina, 28 maggio 2005

Alla Procura Regionale della Corte dei Conti ROMA

Alla Procura della Repubblica LATINA

Al Presidente della Giunta Regionale Lazio ROMA

E’ sempre la XVI Comunità Montana “Gronde dei Monti Ausoni”, con sede in Fondi (provincia di Latina) e da due anni in liquidazione che sale agli onori della cronaca.

In questi giorni i quotidiani stanno segnalando un meccanismo di assunzioni non facile da comprendere per quanto riguarda i cantieri scuola della Comunità Montana, che ha portato al reclutamento di una decina di operatori in qualifiche diverse. Il bando richiedeva, infatti, come requisito, la residenza in uno specifico Comune del comprensorio montano, ma alla prova dei fatti sono stati esclusi dei concorrenti con tutte le carte in regola, a favore di altri.

I giornali segnalano, inoltre, una denuncia, da parte del movimento politico dei Monti Ausoni e Aurunci, di una “sconcertante” procedura di liquidazione dell’ex XVI Comunità montana che il commissario regionale con funzioni di ripartitore e liquidatore sta ponendo in atto attraverso la procedura di “transazione bonaria” con una decina di imprese di costruzioni che vantano crediti dalla vecchia Comunità, per un valore di oltre 14 miliardi di vecchie lire. Crediti che per anni sono rimasti congelati.

Tali notizie sono estremamente inquietanti e meritevoli di ulteriori approfondimenti e verifiche.

Ciò premesso, questa Associazione chiede che vengano disposte approfondite indagini, a tutti i livelli, per far luce sulla condotta di un Ente che da troppo tempo sta facendo parlare di se’.

LA SEGRETERIA

Archivi