I NOMI. CAMORRA ED ESTORSIONI da SAN NICOLA LA STRADA A CASTEL VOLTURNO: abbreviato per 13 indagati

I NOMI. CAMORRA ED ESTORSIONI da SAN NICOLA LA STRADA A CASTEL VOLTURNO: abbreviato per 13 indagati

E’ un procedimento giudiziario che risale allo scorso mese di settembre 

CASTEL VOLTURNO. A seguito dell’inchiesta di camorra che ha circoscritto l’attività dei nuovi sottocartelli criminali vicini ai Bidognetti, culminata nell’operazione della Squadra Mobile di Caserta effettuata lo scorso mese di settembre su richiesta del pm della Dda di Napoli, Alessandro D’Alessio, è stato chiesto, come abbiamo già scritto qualche tempo fa, il rinvio a giudizio per 13 persone coinvolte: Ernesto Caprio di Casal di Principe, Gaetano Cerci, di Casale di Principe, Gabriele Cioffi di San Nicola la Strada, Maria Cristina Dragone di Caserta, Fulvio Lama di Castel Volturno, Carmine Micillo di Castel Volturno, Dionigi Pacifico di Casal di Principe, Nicola Pelella di Castel Volturno, Americo Quadrano di Castel Volturno, Alfred Selim di  Portico di Caserta, Carlo Taurino di Pescopagano di Mondragone, Ciro Taurino di Pescopagano Mondragone. Soltanto Mirco Feola di San Nicola la Strada ha optato per il rito ordinario. Ora si attende l’avvio del dibattimento. Per gli altri dunque si procederà col rito abbreviato.Le indagini, effettuate dalla Dda hanno fatto emergere inoltre l’intensa attività criminale svolta nel comune di San Nicola La Strada nonché come la fazione Bidognetti del clan dei Casalesi aveva deciso rialzare la testa nella zona di Castel Volturno.

PUBBLICATO IL: 17 maggio 2016 ALLE ORE 17:28


fonte:www.casertace.net

Archivi