Fra emendamenti e perplessità slitta la votazione sul voto di scambio.Larghe intese anche in questo?

“La legge sul voto di scambio non è urgente per questo Governo”. Lo hanno affermato in una nota i parlamentari del M5S, sottolineando la gravità del rinvio alla settimana prossima della votazione alla Camera sull’articolo 416 ter sul voto di scambio politico e mafioso.

“Da una parte il centrodestra contingenta la legge elettorale mentre sulla scambio elettorale politico-mafioso vuole discutere, emendare, prendere e perdere tempo. Dall’altra parte c’è il Pd che in conferenza dei capigruppo aveva dichiarato di voler andare spedito come un treno, oggi invece frena bruscamente e vota a favore per il rinvio alla settimana prossima. Una pratica ormai consolidata della contraddizione – ha denunciato l’M5S- continua”.

“Il M5S – affermano ancora i parlamentari grillini- non può non prendere atto che la legge sul voto di scambio, il 416 ter, sta subendo attacchi perché, questa è la verità, la si vuole affossare, come sempre accade da vent’anni a questa parte per tutte le leggi antimafia di cui l’Italia ha estremo bisogno. Sulle motivazioni di questa scelta abbiamo idee piuttosto chiare”.

Questa è una notizia dell’agenzia TMNews.

Archivi