Criminalità e tavolo delle legalità a Civitavecchia

Civitavecchia tra le città più “criminali” della Provincia

E’ quanto emerge da una indagine commissionata da Palazzo Valentini. L’associazione Caponnetto torna a chiedere l’istituzione di un Tavolo della legalità

CIVITAVECCHIA – Civitavecchia ai primi posti nella Provincia di Roma per i livelli di criminalità. Il poco invidiabile primato è scaturito dall’indagine “Libera il futuro”, commissionato dalla Provincia di Roma e condotto dal Dipartimento Statistiche e probabilità della facoltà di Scienze statistiche dell’Università La Sapienza di Roma. Il rapporto è stato presentato ieri dal Presidente della Provincia Nicola Zingaretti a Palazzo Valentini. In termini di criminalità, secondo i dati aggiornati al 2006, la nostra città risulta al secondo posto in tutta la Provincia dopo il comune di Fiumicino, insieme a Montelibretti, Ciampino e Ponzano Romano. Segno evidente che la delinquenza legata in particolare al mondo degli appalti (porto e centrale Tvn in primis) e delle cosche campane in espansione verso il nord, come peraltro già sottolineato dai recenti rapporti della Dia, è in costante incremento anche a Civitavecchia.
Tanto che l’associazione regionale contro le illegalità e le mafie “A. Caponnetto” è tornata oggi ad esprimere preoccupazione per l’incremento di fenomeni riconducibili alla malavita organizzata nel nostro territorio e a rinnovare la richiesta al sindaco Moscherini di istituzione di un Tavolo cittadino della legalità che veda partecipi rappresentanti del D.N.A., magistrati, istituzioni ed associazioni, .

(tratto da www.centumcellae.it)

Archivi