Come diceva Zarathustra,………………………………benvenuti in provincia di Latina!!!!!! Dove tutto può succedere ed il contrario di tutto. E voilà!!!!!!!!!!!!……………..

Alzata notturna e partenza per Latina. Due ore di viaggio sotto la pioggia zizzagando fra le buche del tragitto ed in fila con camion ed autovetture altrettanto in difficoltà. Un caffè  ed alle 9 in punta eravamo in aula. Io, Mauro – partito da Caserta- e Cristian. Licia D’Amico, dello studio Galasso era  già in aula pronta per la costituzione come parte offesa dell’Associazione.Alle 9,30 si insedia il collegio e cominciano ad intervenire gli avvocati. Licia, da parte nostra, annuncia la costituzione dell’Associazione Caponnetto. Il PM titolare dell’inchiesta non c’è. Non conosciamo colui che lo sostituisce. Ci dicono che è un magistrato  onorario. Boh! Prima sorpresa. Sentiamo dagli interventi che gli imputati non hanno ricevuto la notifica e tutto viene rinviato ad ottobre. Non comprendiamo le ragioni per le quali si insiste a notificare tramite posta o ufficiale giudiziario e non tramite i Carabinieri per debellare il fenomeno abbastanza consolidato dei ….. “difetti di notifica”. Seconda sorpresa (si fa per dire perché noi lo avevamo previsto). Ci salutiamo con Licia che riparte per Roma dopo un viaggio a vuoto ed io, Mauro e Cristian lasciamo il Tribunale per passare in Procura dove Mauro un mese fa, con la delega del segretario nazionale e rappresentante legale, aveva chiesto,riempendo l’apposito modulo, notizie sull’esito dell’esposto a firma congiunta Elvio Di Cesare – Benito Di Fazio diretto alla Procura di Latina e presentato ai Carabinieri di Sperlonga a giugno del 2014. I Carabinieri lo hanno subito trasmesso ma alla Procura non si trova. Cerca e ricerca, gira tre uffici. Dopo Mauro anche il segretario Di Cesare era andato in Procura per chiedere la stessa cosa. Viaggio a vuoto. L’esposto non c’è. E che fine ha fatto? Boh! L’esposto Di Cesare-Di Fazio, a nome ovviamente dell’Associazione Caponnetto, riguardava appunto il Piano integrato di Sperlonga,il punto materia del processo di oggi. Ci guardiamo in faccia e ci domandiamo: se l’esposto da noi presentato non si trova ,da cosa sono partite le indagini che hanno portato alle imputazioni di oggi ? Boh!!!

In provincia di Latina non bisogna meravigliarsi di niente perché succede di tutto!

Associazione nazionale contro illegalità e mafie “Antonino Caponnetto”

 

Archivi