Da ‘Il Mattino ‘ Una fitta rete di rapporti quantomeno scuri con imprenditori indagati per mafia, politici collusi, intermediari dalle frequentazioni non proprio irreprensibili. E poi donne, molte donne, dalle amanti degli indagati alle indagate stesse, persino le giovani laureande che frequentavano la facoltà di Giurisprudenza a Santa Maria Capua Vetere e che con lui avevano scelto di compilare la tesi: se le portava a letto utilizzando come alcova la casa del suo ex consulente informatico in Procura che finì per diventare il suo autista per poi interrompere ogni rapporto.

Ti potrebbe anche interessare...