Stato sempre più patrigno nei confronti dei Testimoni e dei Collaboratori di Giustizia. Mentre i Magistrati si affannano a combattere i mafiosi, il governo dà sempre più l’impressione di voler scoraggiare quanti si prodigano a combattere le mafie. La sensazione è proprio quella di una classe politica che NON vuole combattere le mafie e fa del tutto per mettere i bastoni fra le ruote della Giustizia. Si rifiuta come ministro della Giustizia un magistrato del valore di Gratteri, non si assicura la protezione a chi denuncia i mafiosi e lo si lascia morire di fame fra mille pastoie burocratiche e ritardi vergognosi e via di questo passo. Se non si vuole che le persone oneste continuino a collaborare con la Giustizia nel denunciare i mafiosi lo si dica chiaramente. Sarebbe più dignitoso!!|! Vergognatevi!!! Resta sempre sospeso il problema dell’uso che si fa dei soldi confiscati alle mafie. Nessuno vuole parlarne. Eppure con quelle montagne di soldi si potrebbero pagare 3-4 finanziarie e si potrebbero pagare anche gli stipendi e gli indennizzi a forze dell’ordine, Testimoni, Collaboratori di Giustizia ed anche Magistrati. Possibile che nessun gruppo parlamentare di opposizione abbia finora pensato a chiedere che fine fanno quei soldi???

Ti potrebbe anche interessare...