Sì, chiaramole queste responsabilità politiche perché i mali non guariscono se non se ne individuano ed eliminano le cause. E risaliamo anche agli incontri nel Veneto quando erano in corso le trattative con gli industraili veneti e sui motivi del loro fallimento: E sui vari passaggi successivi che hanno portato all’attuale situazione. Noi abbiamo più volte chiesto ufficialmente all’attuale Sindaco l’elenco degli (attuali) proprietari dell’area. Si dice che da uno si sia grado a grado arrivati a 7-8. Vogliamo che il sindaco ci dica chi sono. Anziché discutere su questioni di lana caprina-importanti, sì, ma fino ad un certo punto – che riguardano l’aspetto urbanistico ed altre cose del genere, una classe politica più preparata e pensosa del bene comune dovrebbe preoccuparsi in particolare di accertare “chi” aspira a guidare l’economia del territorio. Chi non è d’accordo alzi la mano, anzi tutte e due. Qui si discute non di bruscolini ma delle sorti civili, economiche e politiche di un territorio già compromesse da decenni di disattenzione e di insipienza politica

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.