Quello che c’é da sapere su Mafia Capitale.C’é troppa gente in giro,nella società civile,nella politica ed anche,soprattutto,nelle istituzioni,compresi taluni Prefetti,che si é ostinata e si ostina ancora a non prendere atto di una realtà consolidatasi nei decenni trascorsi e che è sotto gli occhi di tutti.Eppure nella Relazioni della Direzione Nazionale Antimafia si parla da tempo di Roma come del……………crocevia di tutti gli affari ed il malaffare delle grandi organizzazioni internazionali e nazionali delle varie mafie.Oggi il cancro si é diffuso infettando quasi tutto il corpo e questo si deve alle responsabilità prima di tutto dei cittadini romani che in gran parte sono rimasti assenti ed indifferenti di fronte al dilagare del male e,poi,di chi nelle istituzioni ne é stata l e ne é ’espressione.Ora, dopo la sentenza definitiva della Cassazione, é difficile continuare a far finta di niente.Allora prima di tutto bisogna avere il coraggio di ammettere le responsabilità che ognuno si porta dietro e,poi,bisogna trovare il modo,denunciando ,di aiutare la Magistratura inquirente,la “nuova” Procura della Repubblica del Procuratore Pignatone,a far luce su quanto é avvenuto,sta avvenendo ed avverrà,pena,altrimenti,l’affermazione definitiva di un sistema criminale che soffocherà la stessa vivibilità civile e democratica non solo dei romani ma di tutto il Paese.

Ti potrebbe anche interessare...