Magistratura e forze dell’ordine locali non adeguatamente impegnate sul piano dell’azione di contrasto alle mafie. Tutto il peso grava sulle spalle delle DDA e dei corpi centrali investigativi. Il primo problema da affrontare e risolvere nel 2013 sarà quello di fare in modo che le Procure del Lazio, come fanno da decenni quelle della Campania, comincino ad essere responsabilizzate ed utilizzate anche su questo versante. Già siamo intervenuti sul Ministro Severino la quale ci ha assicurato che sta già intervenendo. Temiamo però che l’intervenuta crisi di governo vanifichi tale intervento. Ma noi non molleremo.

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.