L’On. Granata, ufficializzando la sua richiesta alla Commissione Parlamentare Antimafia, ha invocato la riapertura del “caso Fondi”, un caso irrisolto ed ancora tutto in piedi, come provato dalle tante inchieste, con tante ombre e tanti misteri, dopo che il Governo Berlusconi non ha voluto sciogliere l’amministrazione comunale come richiesto dal Prefetto di Latina Bruno Frattasi. Del “caso Fondi” si è occupata tutta la stampa nazionale ed anche internazionale. Altro che montature e “patacche”, come qualcuno va sostenendo.!!! La settimana scorsa ci siamo visti costretti a scendere in campo contro i tentativi di delegittimazione in atto ai danni di Bruno Fiore, un simbolo dell’antimafia fondana e nostro socio e dirigente, così come in passato ci siamo visti costretti a fare altrettanto a difesa del Prefetto Frattasi e di altri suoi colleghi ed ufficiali dei carabinieri, della guardia di Finanza e funzionari di polizia facenti parte della Commissione di accesso agli atti del Comune di Fondi, tutti definiti. da taluni… ” pezzi deviati dello Stato”. A noi non interessano valutazioni e finalità di natura politica; noi vogliamo solamente la verità, la chiarezza, la trasparenza, oltre che la vivibilità civile e democratica nei territori, cose che il governo Berlusconi nel “caso Fondi” non ha voluto. Ringraziamo, pertanto, l’ on. Granata ed invitiamo il Presidente Pisanu e tutti gli altri componenti della Commissione Parlamentare Antimafia che si sono battuti in passato per restituire ai cittadini spazi di quella vivibilità di cui parlavamo, ad aprire un’indagine a 360 gradi su tutta la situazione che riguarda Fondi e il sud pontino. Aspettiamo che anche Veltroni, Li Gotti e gli altri facciano quello che ha già fatto Granata

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.