I silenzi dell’informazione pontina e della politica sulla salubrità dei prodotti che a tonnellate e quotidianamente provengono dalle campagne campane, dopo le dichiarazioni di Carmine Schiavone. L’Associazione Caponnetto ha chiesto l’intervento della Procura nazionale antimafia e delle Procure di Roma, Napoli, Campobasso, Frosinone e Latina, ma, mentre la stampa del Molise, sta dando ampio risalto al fatto, quella pontina sta parlando solamente di Borgo Montello. Intere pagine dedicate all’attentato ad un assessore di Aprilia, ma pochissime righe dedicate alla notizia data da Carmine Schiavone che ci saranno 5 milioni di morti per tumore a causa dell’interramento di rifiuti tossici da parte dei Casalesi

Ti potrebbe anche interessare...