I Carabinieri di Napoli hanno arrestato a Sperlonga un boss del clan Mallardo. Stava tranquillamente a godersi con la famiglia in una lussuosa villa sul mare le vacanze e nessuno sul posto si era accorto di niente. Sono dovute ancora una volta intervenire le forze dell’ordine e la magistratura da Napoli su un territorio, quello appunto di Gaeta-Sperlonga-Itri-Fondi, invaso dai mafiosi. Ma dove sta il controllo del territorio? Appena qualche anno fa sempre a Sperlonga abbiamo individuato una lottizzazione realizzata da soggetti i cui nomi fanno venire i brividi ed anche in quel caso nessuno sul posto sapeva niente. Può darsi che si tratti di casi di omonimia, ma vogliamo cominciare a controllare le tante opere realizzate, molte volte abusivamente, da gente campana?

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.