Gravissimo atto di intimidazione ai danni del Giudice Nicola Iansiti. Già negli anni andati il Magistrato fu vittima di altro attentato: la macchina della moglie fu crivellata da colpi di pistola. L’ennesima dimostrazione dell’alto livello criminale raggiunto in provincia di Latina, un livello che i tanti sospettati di collusione con le mafie annidati nella politica e nelle istituzioni continuano a negare. Al giudice Nicola Iansiti l’Associazione Caponnetto esprime i sentimenti delle più vive vicinanza e solidarietà.

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.