Formia. Partiamo da questa notizia per riprendere il discorso sul radicamento della camorra a Formia e in tutto il Basso Lazio. Non sappiamo gli esiti dei procedimenti giudiziari né ci interessano più di tanto. Auguriamo agli inquisiti, com’è nostro costume, di provare la loro estraneità ai fatti contestati e li consideriamo innocenti fino all’eventuale ultimo grado di giudizio. Ma, al di là del fatto in questione, la situazione generale esistente a Formia è pesante, molto pesante. Le intercettazioni fatte dalla Polizia di Stato nell’ambito dell’inchiesta “Formia Connection” hanno provato alcuni collegamenti esistenti fra soggetti indagati ed alcuni politici. Qualcuno a Latina ha disposto l’archiviazione di quella parte di inchiesta che riguarda il “voto di scambio”. Chiederemo di verificare se quella decisione sia stata giusta o meno. Certo è che la situazione a Formia ed in tutto il sud pontino ed il Basso Lazio si è andata vieppiù aggravando, come hanno dimostrato, in parte, le tante operazioni di polizia finora svolte. Ma non si è intaccato il livello delle collusioni con la politica e con la società civile. Ci sono montagne di capitali investiti sulla cui provenienza non si è fatta finora luce ed altri stanno per essere investiti anche in comuni vicini, come Gaeta, Itri ecc.. Ci abbiamo lavorato e ci stiamo lavorando per cercare di venirne a capo, ma chiediamo uno sforzo a tutti i cittadini per bene. Segnalateci ogni cosa sospetta: insediamenti anagrafici, investimenti nell’edilizia, nel commercio, nei settori della ristorazione, delle scommesse, del divertimento, rapporti amicali con esponenti politici ed istituzionali e così via. Li gireremo con discrezione a chi di dovere assicurando a tutti l’anonimato

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.