E’ dal periodo della gestione Marrazzo della Regione Lazio che l’Associazione Caponnetto sta subendo da parte del PD nel Lazio una dura campagna di discriminazioni pagando a caro prezzo la sua dura difesa dell’indipendenza da qualsivoglia partito politico. Nei vari Osservatori, Commissioni, Consulte, organismi cosiddetti antimafia costituiti sia dalla Regione di Marrazzo come dalla Provincia di Roma di Zingaretti sono stati inseriti soggetti appartenenti ad organismi magari esistenti solo sulla carta, ma mai uno solo della nostra Associazione. Vediamo ora che Zingaretti sta mostrando di voler proseguire sulla stessa strada. Bene così; egli è libero di comportarsi come vuole: Lui ed il suo partito e chi li appoggia. Altrettanto noi saremo liberi di chiedere come e che cosa essi hanno prodotto di serio per combattere le mafie nel Lazio perché, malgrado le montagne di soldi spesi da 10 anni in qua per corsi della legalità, convegni, antologie, commissioni, presidenti, vpresidenti, membri, segretarie, macchine e così via, le mafie nel Lazio diventano sempre più potenti e padrone di tutto

Ti potrebbe anche interessare...