C’è a Gaeta un’animosità oltremodo preoccupante determinata- secondo taluni – da interessi di natura personalistica che le forze dell’ordine debbono individuare, ove esistano. Non ci piace lo spezzettamento delle analisi che vanno, invece, tutte finalizzate alla ricostruzione di un “quadro” generale tenendo anche conto del fato che il sud pontino è fortemente sotto il tallone della camorra. Vanno individuate presenze anagrafiche ed economiche sospette di gente proveniente per lo più dalla Campania, vanno individuati eventuali collegamenti ed interessi comuni di soggetti del posto con quelle persone. Va, insomma, costruito quel “quadro” di cui parliamo da anni e che richiede un lavoro di intelligence che finora non c’é stato. Intanto l’ex Sindaco Antonio Raimondi, oggi consigliere dell’opposizione, si è autosospeso dalle sue funzioni per il clima di intimidazioni che egli lamenta.

Ti potrebbe anche interessare...