Brillante operazione della DIA di Reggio Calabria ai danni di un imprenditore romano sospettato di collegamenti con la ‘ndrangheta. Oltre che a Roma, a Fabrica di Roma (Vt) ed in altre parti del Paese, sequestrati notevoli beni anche a Sabaudia in provincia di Latina. Il Lazio si conferma sempre più come una delle regioni capofila quanto a radicamento mafioso nel Paese

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.