Beni sequestrati e confiscati e loro gestione,Un capitolo delicato e complesso al quale va dedicato il massimo dell’attenzione ad evitare che essi vengano assegnati e gestiti in modo………anomalo ( diciamo così).A parte le lungaggini burocratiche nella loro assegnazione – che il più delle volte ne determinano la devastazione o dal tempo e dalle intemperie o,peggio,dalla rabbia di coloro cui sono stati sottratti-,vanno rivisti tutti i criteri di gestione ad evitare che essi finiscano nelle mani dei soliti amministratori,come é emerso di recente in Sicilia,o in soggetti,associazioni ecc,,che ne fanno un business o,comunque,un uso distorto,L’Associazione Caponnetto ha da sempre proposto che gli immobili vanno assegnati ,nell’ordine, a famiglie disagiate e senza casa,a istituti scolastici e a caserme e presidi vari delle forze di polizia ,mentre i terreni e le aziende a cooperative di disoccupati da formare in loco.

Ti potrebbe anche interessare...