Ancora una volta la DNA denuncia la gravità delle situazione nel Lazio, ma i Prefetti continuano a non sentire. Siano i Procuratori a convocare i vari comandanti delle forze dell’ordine e ad impartire ad essi direttive

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.